Noto, 08 -10 Maggio 2019

Rappresentare la complessità territoriale: flussi, identità, valori

Terra di antichissime tradizioni culturali, geografiche e cartografiche, crocevia dei rapporti tra la sponda meridionale del Mediterraneo e il resto dell’Europa fin dall’antichità, avamposto e culla dei valori del classicismo nonché sua costante interfaccia, perno, ancora oggi, delle tante pulsazioni materiali e immateriali che dall’Africa e Medio Oriente si dirigono verso l’Europa, la Sicilia non poteva non essere chiamata a ospitare un convegno dell’Associazione Italiana di Cartografia. Prima di abbandonare il Sud dell’Italia, dopo essere stati egregiamente ospitati a Salerno prima e a Benevento dopo, il girovagare geocartografico doveva necessariamente portare la carovana che promuove la cultura del territorio attraverso la sua rappresentazione in Sicilia. La proposta è stata accolta con entusiasmo dai Soci dell’Università di Messina i quali si sono immediatamente prodigati affinché al CUMO (Consorzio Universitario Mediterraneo Orientale), nella città di Noto, dove hanno sede alcune attività didattiche e dove vengono organizzati eventi di carattere scientifico e culturale con costante frequenza, potesse essere ospitata questa edizione del convegno annuale dell’Associazione, nei giorni 8, 9 e 10 maggio 2019 intitolata: “Rappresentare la complessità territoriale: flussi, identità, valori

Programma del Convegno